Sono un Blogger o un Marketer?

Mi è capitato recentemente di fare due chiacchere con dei blogger “puri”,blogger che usano il proprio blog come strumento sociale web 2.0,ma non come strumento di Business,e la domanda che mi è nata spontaneamente è:

Qual’è la differenza tra un Blogger e un Marketer?

Tu sai rispondere a questa domanda?

Prima di darti il mio parere,voglio evidenziarti la mia personale definizione di “blogger puro”.

Il Blogger puro è una persona che conosce bene l’argomento centrale del proprio blog,che conosce fonti sconosciute ai “comuni mortali”,l’esperto del settore,che si limita a condividere gratuitamente le proprie esperienze.

Naturalmente anche nel mestiere del Blogger,ci sono  i fuoriclasse,persone in grado di campare con le loro consulenze,nascoste avidamente dietro il proprio diario personale,o che riescono a generare interessanti guadagni con adsense ed altri circuiti di annunci.

Questo è il Blogger puro,uno che va cauto con le Call to Action,uno che “se mi leggi bene,altrimenti pazienza“,uno con l’idea che fare qualcosa  che si somigli alla vendita,sia qualcosa di brutto e che gli possa rovinare la reputazione.

Attenzione,io non disprezzo i blogger puri,ma ho una visione completamente diversa di questo potente strumento… il Blog.

Mi incazzo come una bestia quando leggo ironie su tecniche “markettare”,come se sia qualcosa di sporco e di illegale.

Il Blogging è uno strumento molto potente,e non credo che usarlo per fare Business voglia dire prendere in giro i lettori.

Ne vedo tanti di blogger con potenziali enormi,ma che non vogliono iniziare a fare business,anche perchè quella leggera puzza sotto il naso non  riesce ad agire da “markettaro”,da uno “che chiede soldi”.

Viviamo in un periodo dove le nicchie di mercato sono importantissime,sono il futuro del Business,e anche il blog è il futuro,il futuro è nel Marketing Relazionale,dove il blog occupa la prima posizione in un Business Plan.

Il Blog è lo strumento che concretizza un potenziale interesse partito dai Social Network,lo strumento che funge da “landing Page” del nostro rapporto con il cliente o potenziale.

Caro lettore,lo ammetto,sono cocciuto come una capra!

Ma davvero non capisco alcuni personaggi della blogosfera come possano ancora oggi ignorare l’opportunità di avere clienti o più clienti,semplicemente ragionando un pò più da imprenditore  che da benefattore.

Non sto dicendo che all’interno del blog bisogna fare esclusivamente Direct Marketing,ma perchè quando si conosce l’esigenza di un potenziale cliente,non si cerca di acchiapparlo,invece di sperare che prenda la decisione di chiamarti? Ok,costruire conversazione oggi è fondamentale,ma ragazzi,le Call to Action sono sempre le Call to Action,e nessuna le potrà mai sostituire.

Ti faccio un esempio pratico. Tempo fa scrissi questo articolo,è stato  molto pesante,forse troppo,ma già in partenza avevo l’obiettivo di attirare qualche cliente,e posso dirti tranquillamente che da quell’articolo sono arrivate 4 richieste di lavoro…

Non male no?

Bene,secondo te cosa avrebbe fatto un Blogger puro?Sarebbe riuscito ugualemente ad acchiappare un paio di preventivi?

Credo proprio di no.

Comunque per concludere questo post di riflessione/polemica,credo che oggi il blog sia il cuore di un Business Online,il posto che oltre a farti lavorare riesce a darti rispetto e a fare Reputation Marketing®,che nei giorni nostri è di fondamentale importanza,per stabilire relazioni ed incrementare l’autorità che si ha nel proprio settore.

Stefan Des
Stefan Des
Appassionato di tecniche di vendita e di marketing online. Consulente, autore, imprenditore online, creo infostartup per offrire alle persone di creare un Business Online monetizzando le proprie competenze, esperienze e passioni. >>.
Recommended Posts
Showing 15 comments
  • valerio

    grande stefan, hai espreso in pieno ciò che pensavo già da tempo, sulla timidezza dei blogger 🙂 purtroppo è solo una questione di saperci fare, oltre che di essere corretti e trasparenti

    forse quelli che non si decidono a fare le call to action è perchè nin verità si sentono loro stessi corrotti dentro, e prendoo questa come una scusa per non agire.

    io sono dell’idea che ovunque guardi, siamo obbligati a fare le nostre scelte, e vuoi o non vuoi viviamo in un mondo che ti mette davanti un offerta al secondo… meglio imparare le armi piuttosto che subirle, ma cercando di attuare un marketing migliore e più etico, cosa che vedo fare sempre meno, purtroppo

    nun grande saluto
    con stima

    valerio

    • Stefan Des

      Ciao Valerio,
      perdona il termine,ma secondo me è anche questione di “palle”.
      Puoi essere il più bravo al mondo,ma prima o poi devi agire,altrimenti non concludi nulla.
      Per quando riguarda l’eticità del Marketing,credo che questo non sia un grosso problema,
      perchè i truffatori nascono e muoiono in poco tempo,è stato e sarà sempre così.

  • Sir Vester

    Concordo al 100%. Anch’io scrissi un post dove dicevo che il blog è il cuore del marketing. Però secondo me non è un problema di palle ma di cultura. Sempre lì si va a finire. In Italia ancora c’è gente che dice che Internet va regolamentata, che Facebook è un covo per gruppi di scalmanati, che c’è troppa pedopornografia, pishing, etc. Insomma, a partire dalla politica, invece di incentivare l’uso della Rete, lo si demonizza. Ovviamente anche nella blogosfera si assorbe questa cultura. Però è anche vero il contrario: molti marketer usano il blog solo per fare marketing e non si rendono conto della potenza *enorme* che hanno fra le mani. Un esempio banale? Quanti blog markettari usano il blogroll? Anzi, sai che faccio? Ora inizio a metterlo io. 🙂
    .-= Ultimo Post di Sir Vester blog ..Guadagnare con Internet: la triste verità =-.

    • Stefan Des

      Sono i media che vogliono solo evidenziare la parte negativa di internet. Questa èsolo l’1% di quello che è veramente.

  • Frank

    Stefan vado un pò fuori tema ma c’é una cosa che vorrei da tempo
    chiedere ad un professionista come te.

    Visto che in questo articolo parli di blogger vorrei sapere dove
    si possono recuperare (Possibilmente gratuitamente) immagini di qualità per i propri articoli?

    Grazie per la risposta da un neoblogger

  • Frank

    Grazie mille Stefan mi sarà utilissimo 😉

  • Ivan

    Penso che nella nostra vita siamo tutti, per forza di cose, anche dei venditori. Non penso che il blogger possa prescindere da essere anche un marketer, anche se non vende nulla, in fondo compra qualcosa la popolarità. Però se pensate che vendere e comprare sono le due facce della stessa medaglia… Avete capito!
    Mamma mia magari fossi stato così bravo a dimostrare i teoremi a scuola 🙂
    .-= Ultimo Post di Ivan blog ..Superenalotto, se il sogno si avverasse… =-.

    • Stefan Des

      Hai completamente ragione Ivan,tutti cerchiamo di vendere noi stessi,all’interno delle relazioni,per piacere o per propri interessi.
      Chi apre un blog in un certo senso vuole dare autorità alle proprie conoscenze,è anche questa vendita,ma il Blogger condivide le sue esperienze gratuitamente… Prova chiedere ad un blogger puro di inserire alla fine di un suo articolo la frase “Clicca qui per acquistare”… ti manderà a quel paese :-).

pingbacks / trackbacks
  • Sono un Blogger o un Marketer?…

    Qual’è la differenza tra un Blogger e un Marketer? Tu sai rispondere a questa domanda?…

  • Sono un Blogger o un Marketer?…

    Qual’è la differenza tra un Blogger e un Marketer? Tu sai rispondere a questa domanda?…

  • Ecco L’abisso tra il blogger e il Marketer…

    Qual’è la differenza tra un Blogger e un Marketer? Tu sai rispondere a questa domanda?…

  • Sono un Blogger o un Marketer?…

    Qual’è la differenza tra un Blogger e un Marketer? Tu sai rispondere a questa domanda?…

  • Sono un Blogger o un Marketer?…

    Qual’è la differenza tra un Blogger e un Marketer? Tu sai rispondere a questa domanda?…

  • Qual’è la differenza tra Blogger e Marketer?…

    Qual’è la differenza tra un Blogger e un Marketer? Tu sai rispondere a questa domanda?…