Infomarketing applcato all’Ecommerce

Sappiamo tutti che l’Infomarketing è una strategia molto molto potente per costruire un Business Online, basato esclusivamente sui prodotti digitali.

Ma cosa succede quando applichiamo l’Infomarketing ad una normale vendita online di prodotti fisici?

Questa domanda me la sono posta per la prima volta circa 2 anni fa, quando ho iniziato ad applicarla realmente su ecommerce esistenti.

Oggi voglio condividere con te tutto quello che ho maturato in queste avventure (ripetute) .

OK, partiamo subito dicendo la frase più importante e più aspettata di questo articolo.

L’infomarketing applicato alla vendita di prodotti fisici FUNZIONA.

Ok, ma in cosa consiste realmente questa strategia?

Bene, magari anche tu ti sei dilettato nell’applicare questa strategia senza saperlo..

La cosa più facile e più comune per sfruttare l’informazione per vendere i propri prodotti e servizi è sicuramente il blog.

Il blog riesce per prima cosa ad attirare traffico e a dare informazioni sicuramente utili agli utenti che ne cercano su prodotti in argomento.

Scrivere informazioni su un blog serve ad aumentare le proprie pagine web, a far vedere ai motori di ricerca che il nostro è un sito in continuo aggiornamento (cosa che piace davvero tanto a Google & CO.)

Anche se ti sembra scontata come strategia, il blog contribuisce ad acquisire la fiducia necessaria di un potenziale cliente che rimarrà soddisfatto, magari non dal prezzo dei prodotti o dalla navigabilità del sito,

ma quanto della professionalità trasmessa attraverso un canale di informazione, a mio pare indispensabile per ogni attività online.

Ma voglio farti un semplice esempio.

Circa un mese fa iniziai a cercare su google informazioni relative ad una nuova tastiera, ed essendo una persona che passa circa 10 ore davanti al PC per lavoro, puoi immaginare che le mie esigenze erano e sono abbastanza particolari.

Come al solito quando si naviga alla ricerca di un prodotto, vengono fuori i portali di comparazione di prezzo, ma io non volevo il risparmio, ma dei consigli pratici su quale tastiera scegliere, un prodotto che soddisfasse a pieno le mie esigenze.

Dopo circa mezzora dall’inizio della ricerca atterrai su un negozio ben fatto che nella sidebar presentava una serie di articoli utili per scegliere la migliore tastiera in base alle proprie esigenze.. Bingo!

Lessi l’articolo e nell’arco di 5 minuti avevo già scelto la tastiera adatta a me e completato il pagamento! :mrgreen:

 

Ora, non posso trascurare il fatto che la mia esperienza è differente da tanti altri utenti, ma non dimentichiamoci mai che il web è informazione! Le persone navigano in internet per trovare informazioni e non per acquistare! Non credo ci sia da aggiungere altro.

Questo mio esempio deve essere un punto di riferimento per te, per sfruttare la tua competenza ed esperienza per raggiungere l’obiettivo.

Ok, abbiamo capito che il blog è importantissimo per acquisire la fiducia necessaria di un potenziale cliente.. Ma c’è dell’ altro.

 

I miei esperiementi da scenziato pazzo 🙂 mi hanno portato ad applicare anche la strategia dell’omaggio. eheheheh.

Allora iniziamo col dire che una squeeze page pura non è il massimo per un negozio con tanti prodotti, poi naturalmente bisognerebbe testare sul proprio mercato per esserne certi.

Allora le strategie utilizzate sono state precisamente due:

  • Inserire un widget nella sidebar del singolo prodotto per raccogliere l’email dell’utente.
  • Inserire un Exit Popup (super efficace) sulla pagina del singolo prodotto, in modo da attirare l’attenzione persa sul prodotto e redirezionarla sull’omaggio in argomento col prodotto.

Uhm, attenzione queste due strategie non sono proprio veloci da applicare, ma voglio farti una lista di cose importanti da valutare per l’applicazione di questa strategia:

  1. Usa un omaggio digitale e non fisico, altrimenti vai in bancarotta!
  2. Crea un omaggio strettamente correlato con il prodotto
  3. Non essere superficiale, se attui questa strategia tanto per farla, non produrrà risultati
  4. Non dare niente per scontato
  5. Usa un autoresponder professionale per automatizzare i Followup

Nell’applicare questa strategia mi sono accorto di quante persone naviga su decine di negozi online prima di acquistare..

Magari non per un preciso motivo, ma solo perchè inconsciamente non si nutriva la fiducia necessaria in un determinato negozio..

Ed è qui che l’omaggio ci porta due enormi vantaggi:

  • L’omaggio da valore all’utente che noterà della competenza nel tuo operato e ti terrà in considerazione per il suo acquisto (magari può chiederti dei consigli sullo stesso prodotto)
  • L’utente lasciandoti la sua email è ricontattabile! Cioè possiamo spedirgli dei followup per incrementare le sue visite al sito e ricordargli che TU hai un prodotto di suo recente interesse. Questo è un vantaggio incredibile visto che la maggior parte degli utenti non acquista alla prima visita su un sito, ma dopo aver girovato per un pò.. e l’email marketing contribuisce a ricordargli il nostro nome a dominio 😉

Conclusioni

L’infomarketing applicato all’ecommerce funziona molto bene, ma deve essere fatto adhoc su TUTTI i prodotti presenti nel negozio, quindi se nel tuo negozio possiedi 120 prodotti allora dovrai creare 120 omaggi (o meno se ci sono prodotti simili) per sfruttare l’interessa di nicchia del navigatore.

Ricordati, che come nel classico infomarketing bisogna creare una perfetta strategia di followup per spingere il prodotto al potenziale cliente, arricchendo le comunicazioni con interessanti informazioni riguardo l’argomento e il prodotto specifico.

Non dimenticare che il metodo più semplice che esiste per dare informazioni utili sono le guide! Semplici, pratiche e veloci da leggere, in modo che l’utente abbia una panoramica completa sull’argomento o sul prodotto specifico.

 

Hai mai adottato una strategia simile? Se hai domande o ulteriori consigli da condividere, lascia un commento!

 

 

Stefan Des
Stefan Des
Appassionato di tecniche di vendita e di marketing online. Consulente, autore, imprenditore online, creo infostartup per offrire alle persone di creare un Business Online monetizzando le proprie competenze, esperienze e passioni. >>.
Recommended Posts
Showing 3 comments
  • Articoli Etnici

    Si credo proprio che utilizzerò la strategia del scrivere sul blog del mio e-commerce, grazie mille!

  • Marco Covone

    Articolo che fa proprio al caso mio

    Ciao Stefan mi chiamo Marco
    sono un incaricato alle vendite di Amway…
    forse la conosci come Azienda
    sai ha più di 800 prodotti e servizi

    mi sto concentrando in particolar modo di eSpring ,
    (sistema per il trattamento dell’acqua).

    dopo molto tempo sono riuscito ad impostare
    la mia prima sqeeze page
    => https://www.marcocovone.com/espring

    ma credo che devo fare ancora molta strada
    puoi aiutarmi a capire ….
    sarei molto contento se mi dai il parere, giudizio
    puoi dargli un’occhiata?
    Grazie Stefan alla prossima

    • Stefan Des

      E’ fatta abbastanza bene non è lunghissima, manca una tua foto, “darVI” è orribile, parla delle info che condividerai e non del prodotto che vuoi vendergli, quello è il passo successivo 😉