[List Building] Il Web Sociale anche nell’Email Marketing

Su questo blog ho sempre parlato dell’importanza di avere una grassa lista di iscritti,probabilmente hai già sentito la frase:

I Soldi sono nella Lista!

Oggi però voglio parlarti di un’altro fattore altrettanto importante,cioè quello del rapporto che si stabilisce tra te e la tua lista.

In Italia l’Email Marketing si usa in maniera diversa rispetto agli USA,ma questo non vuol dire che non si debba aumentare la stima e il rispetto che c’è tra te e i tuoi iscritti.

Ne ho parlato recentemente,citando 14 tattiche per migliorare il tuo Email Marketing,e ricollegandomi a quell’articolo,ribadisco che avere una grassa lista di iscritti non serve a nulla se non la sfrutti a dovere.

Sfruttare a dovere la propria lista non vuol dire promuovere costantemente i propri prodotti o servizi,ma cercare di creare un rapporto di stima e di fiducia con la tua lista,dal quale possono sempre nascere consulenze,coaching o altro,in maniera indiretta,senza che tu lo proponga in prima linea,ma solo perchè in quel momento hai creato quel carisma necessario ad attirare l’interesse su quello che fai.

La Conversazione e l’Email Marketing


In ogni nicchia di mercato,i Marketer cercano di spingere sempre i propri prodotti,senza fornire delle informazioni utili agli utenti,senza usare la classica “comunicazione”.

Dare informazioni interessanti alla propria lista ne migliora il rapporto,crea fiducia,aumenta l’Open Rate,cioè l’apertura delle email. Agire in questa direzione può essere l’arma vincente del tuo Email Marketing,perchè stabilisce relazioni,stimola la conversazione con gli stessi iscritti,che saranno meno timorosi a scriverti una email,per ringraziarti,per proporti dei lavori,per criticarti,o per chiderti semplicemente aiuto!

E così che riuscirai a crescere professionalmente,perchè riesci a capire le esigenze e i dubbi dei tuoi utenti,per migliorare il  lavoro e continuare ad offrire un servizio degno di essere notato.

Viviamo  nell’era dei Social Network,l’era delle comunicazioni digitali,dove un gran numero di italiani si sono avvicinati di più verso internet. Ed è un’occasione d’oro per aumentare il rapporto con la tua clientela (o potenziale).

Oggi fare “Conversazione”  è indispensabile anche nell’Email Marketing. La Conversazione aumenta la reputazione,rafforza la fiducia,ti fa diventare un punto di riferimento.

Ecco l’Email Marketing Sociale.

Un mix vincente tra email marketing e social  marketing.

Ora vorrei parlarti di un caso di studio molto interessante.

In circa 6 mesi sono riuscito a creare una lista targhetizzata di utenti per un mio cliente. Niente di eccezionale,circa 500 iscritti. Non tanti,anzi,ma qui i numeri sono davvero andati a farsi benedire…

Infatti,adottando una strategia più comunicativa che commerciale,siamo riusciti ad ottenere oltre il 7% di conversioni in vendite,media basata su 12 invii.

Questo vuol dire che la strategia “Social” utilizzata in questo Business,ha reso molto di più rispetto a liste  di grosse dimensioni,ma che sono abituate a ricevere le solite offerte promozionali.

Questo caso di studio parla chiaro. Il rendimento che ha avuto questa lista è straordinario,ed è arrivato a questi risultati solamente perchè gli utenti sono stati abituati a leggere email interessanti,e non le solite balle del 3×2 o dello sconto di San Valentino.

Per carità,le offerte devono sempre essere inviate,non sto disprezzando il metodo,ma fare esclusivamente questo porta ad una rottura di scatole,che finisce con la perdita dell’iscritto,o l’ignoramento di ogni tua email.

Quindi…Ok…I soldi sono nella lista,ma cercare di comunicare oltre a vendere,ti fa vendere di più. 😉

Stefan Des
Stefan Des
Appassionato di tecniche di vendita e di marketing online. Consulente, autore, imprenditore online, creo infostartup per offrire alle persone di creare un Business Online monetizzando le proprie competenze, esperienze e passioni. >>.
Recommended Posts
Showing 17 comments
  • Ivan

    Hai ragione si sente che sei un professionista del settore. Parole d’oro.
    .-= Ultimo Post di Ivan blog ..Un valido aiuto per i problemi intestinali, ma non solo =-.

  • Sir Vester

    Scusa ma in che senso in Italia si usa diversamente l’email marketing?
    Sono iscritto a quasi una ventina di newsletter, sia italiane che americane, e non vedo sostanziali differenze. L’unica differenza che noto tra l’Italia e gli USA è il divario di 10 anni tra noi e loro. Oggi in Italia ci sono marketer che *iniziano* business copiati pari pari da quelli USA di qualche anno fa (e quando dico copiati, intendo proprio copiati). Dimmi un marketer italiano e ti dico il corrispondente modello americano.

    • Daniele D'ausi|io

      Dimmi un marketer italiano e ti dico il corrispondente modello americano.

      Daniele D’Ausi|io 😀

      • Sir Vester

        Infatti: PLR->Marchio Privato. 🙂
        Ma potremmo dire anche Giacomo Bruno, Italo Cillo, Giulio Marsala… Persino gente “particolare” come Mauro Franco ha il corrispondente modello americano.
        .-= Ultimo Post di Sir Vester blog ..Guadagnare con Internet: la triste verità =-.

    • Stefan Des

      Ciao Sir Vester,
      Hai detto:

      L’unica differenza che noto tra l’Italia e gli USA è il divario di 10 anni tra noi e loro.

      Questa frase racchiude tutto. In Italia non si possono usare i ritmi dell’email marketing americano,o non si pensa ai benefici di una JV,o ancora si è convinti che inviare una email con scritto “acquista subito” basti per vendere i prodotti.
      Non è colpa di nessuno,chi fa Email Marketing ha le mani legate perchè verrebbe considerato seccatore,dall’altra parte troviamo gli iscritti,che ti mandano ancora email per capire come cancellarsi dalla lista,quando possono farlo con un semplice click. Bisogna adattarsi.

      I “Business copiati” ,sono praticamente prodotti con i Private Label,che si acquistano regolarmente dal produttore. Comunque dietro ad un Business acquisito con i Private Label c’è anche uno studio,che ne verifica la conpatibilità con il mercato italiano.
      Non ci vedo nulla di strano.E’ anche questo Business. Anche dottori e architetti vanno a “copiare” dagli americani (se è questo il problema),frequentando corsi di aggiornamento,se ci pensi bene non c’è questa grossa differenza…

      • claudio papitto

        Ciao Stefan… Sono nuovo in questo tuo blog e mi sono già iscritto alla tua newsletter ( rileggerò le 4 regole d’oro, tranquillo!).
        Mi è piaciuto molto l’articolo e ti comunico che da quando sto regalando il tuo e-book alla prima pagina del mio sito
        https://www.lavoroserioonline.com , mi sono arrivate TRE iscrizioni alla mia mailing list. Credo proprio che sto creando il mio futuro! Attingerò tantissima conoscenza da te e dal tuo blog, e colgo l’occasione per darti i link dei miei blog principali:
        https://itcomorg.wordpress.com
        https://www.lavoroserioonline.com/blog/ (appena creato)
        Sono graditissimi commenti e scambi reciproci di idee!
        Ciao e di nuovo complimenti!

        • Stefan Des

          Grazie a te,Claudio 😉

      • Sir Vester

        Aspetta, frena: non vorrei essere stato frainteso. La mia non era polemica, la mia era una constatazione. 🙂
        Ci sono persone che tentano di importare modelli di business americani in Italia. Bene, non solo non c’è nulla di strano, ma è logico e giusto che sia così. Se una cosa funziona negli USA, perché non tentare di importarla anche qui da noi? Non solo, questa cosa fa pure bene al nostro paese, perché si iniziano a diffondere concetti che qui da noi sono ancora oscuri. Si sviluppa il mercato insomma. Quindi, non posso che essere favorevole a questa cosa. Copiare non era inteso in senso negativo. Era per rispondere al tuo post. Infati, tornando alla mia obiezione: ripeto, sono iscritto a decine di newsletter e non vedo differenza alcuna tra noi e gli americani. Negli USA c’è chi fa il “venditore” e pensa solo a venderti roba e c’è chi invece fa fidelizzazione e ti dà consigli utili. Esattamente come qui da noi. Le JV le fanno sia lì che qui. Gli ecourse si fanno sia qui che lì. Paro paro. L’unica differenza che noto è il livello raggiunto lì e i timidi primi passi che si fanno qui. Ma è solo un discorso di cultura, come dici anche tu, non di tecniche diverse di e-mail marketing. Nel tuo post invece sembrava che Italia e USA adottassero volutamente tecniche diverse di marketing (ma forse non avevo capito io).
        .-= Ultimo Post di Sir Vester blog ..Guadagnare con Internet: la triste verità =-.

        • Stefan Des

          Sir Vester,
          ci giriamo intorno. Il brodo è sempre quello. Le differenze di come il mezzo viene usato (email marketing) sono in profondità,nei particolari,cioè quello che fa la vincente differenza. Se mi fermassi a parlare della superficie avrei già finito gli argomenti da trattare in questo blog 🙂 . Nell’articolo ho detto che l’Email Marketing viene utilizzato in maniera diversa,le tecniche sono sempre quelle,ma bisogna anche affinarle,con il Copywriting,lo studio del mercato,il rapporto con la lista,i bisogni,il cliente ideale,etc,etc,etc…
          La cultura sicuramente incide nella crescita del settore 🙁 ,nel 2009 comunque c’è stata una crescita interessante,vedremo come andrà questo 2010.

          • Sir Vester

            Ah, beh, su questo sono completamente d’accordo: ogni paese usa l’e-mail marketing in modo diverso, allora. Perché tutte le cose che dici tu (copywriting, studio del mercato, etc.) dipendono strettamente dal contesto (luogo) nel quale vengono applicate. Di certo qui da noi le casalinghe non fanno article marketing (a differenza degli USA). 😀
            .-= Ultimo Post di Sir Vester blog ..Sono primo su Google: dove vanno a finire i click? =-.

pingbacks / trackbacks
  • […] POSIZIONAMENTO SUI MOTORI DI RICERCA , TRAFFICO WEB , COS’E’ UN SITO WEB , L’EMAIL MARKETING . Condividi Hide Sites $$('div.d46').each( function(e) { […]

  • List Building – SOcializzare con la propria newsletter…

    Oggi però voglio parlarti di un’altro fattore altrettanto importante,cioè quello del rapporto che si stabilisce tra te e la tua lista….

  • Il web sociale anche nell’email marketing…

    Oggi però voglio parlarti di un’altro fattore altrettanto importante,cioè quello del rapporto che si stabilisce tra te e la tua lista….

  • Il web sociale anche nell’email marketing…

    Oggi però voglio parlarti di un’altro fattore altrettanto importante,cioè quello del rapporto che si stabilisce tra te e la tua lista….

  • Il web sociale anche nell’email marketing…

    Oggi però voglio parlarti di un’altro fattore altrettanto importante,cioè quello del rapporto che si stabilisce tra te e la tua lista….

  • List Building – SOcializzare con la propria newsletter…

    Oggi però voglio parlarti di un’altro fattore altrettanto importante,cioè quello del rapporto che si stabilisce tra te e la tua lista….

  • List Building – SOcializzare con la propria newsletter…

    Oggi però voglio parlarti di un’altro fattore altrettanto importante,cioè quello del rapporto che si stabilisce tra te e la tua lista….