Il Marketing del futuro sulle basi della reputazione e della fiducia

Ne ha parlato recentemente Alex Sportelli sul TagliaBlog,il futuro del Marketing sembra orientarsi sempre più verso la reputazione e sulla fiducia che si costruisce intorno ad un’azienda ,su un singolo prodotto,o su di una persona.

Infatti si nota in particolare Facebook con il recente cambiamento dei propri URL,che ha permesso di personalizzarli con il proprio nome o nickname.

Paura di Twitter?

Forse,ma il concetto da sottolineare è proprio il modello strategico dei due colossi a posizionarsi nei motori di ricerca con Keyword relative al proprio nome e cognome.

Se provi a cercare su Google il tuo nome e cognome o quello di un tuo amico,noterai infatti che in prima pagina non mancano gli account di Facebook o Twitter,ammesso che siano iscritti…

Questo fa pensare ad un grosso cambiamento nel Web Marketing,un Marketing che si basa sulla fiducia che costruisce una persona su di noi,o sulla nostra azienda,un marketing più lento e più laborioso,che porta risultati meno tracciabili e immediati,ma che lavora nel tempo,costrundo delle basi solide,lavorando molto sui vecchi clienti e sul passaparola.

Marketing della reputazione e della fiducia

Beh,in verità molte aziende ci provano già adesso,o altre hanno capito il concetto ed ora lavorano solo su questo,ma sicuramente i dati come il CTR che non soddisfa o il ROI che non porta buone notizie,saranno ancora nei primi pensieri dei consulenti,e ci vorrà molto a toglierli questi dati dalla testa…

Ma cosa cambia sostanzialmente in questa nuova visione di Marketing?

In sostanza cambiano le tempistiche del Roi,lavorare sulla Brand reputation è un lavoro lungo e laborioso,molto varia dall’astuzia e dalla capacità di rendere virale un’azione,infatti questi diventano i punti cardini di un’azienda che punta per prima cosa a farsi conoscere e a spargere il proprio nome prima di pensare al ritorno all’investimento.

Un grosso investimento di energie richiede  soprattutto lo Start Up,che infatti diventa più complicata e laboriosa  di quanto lo sia adesso.

Investimenti pubbicitari come Adwords o simili sono destinati a non produrre più risultati?

I Social Network ricoprono ormai una buona fetta della navigazione mondiale,sarà il segno predominante di questo cambiamento?

Tu cosa ne pensi?

La curiosità è molta e tutti stanno a guardare l’evolversi della situazione… Chissà Google come reagirà ad un mutamento del genere…

Stefan Des
Stefan Des
Appassionato di tecniche di vendita e di marketing online. Consulente, autore, imprenditore online, creo infostartup per offrire alle persone di creare un Business Online monetizzando le proprie competenze, esperienze e passioni. >>.
Recommended Posts
Showing 4 comments
  • valerio conti

    il brand marketing sta piano piano emergendo, hai ragione lo dimostrano i dati di twitter, e facebook, però non credo che adwords subirà un calo d’uso, secondo me assisteremo a un vero e proprio parto, un integrazione finale di un nuovo e completo sistema di interazione sociale, nonche di Business e marketing online.

    stupendo il blog con la nuova veste grafica.. 🙂

    ho appena scaricato il tuo ebook colr “ORo”

    • Stefan Des

      Ciao Valerio,un’evoluzione davvero moooolto interessante…
      Sono contento che il nuovo vestito ti piaccia… 😉
      Ti ringrazio!Ciao!

pingbacks / trackbacks